Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cookie Richiedi maggiori informazioni

Home » Risorse per Imparare lo Spagnolo » Letteratura Spagnola » Storia » Il periodo neoclassico

Storia della Letteratura Spagnola

Il periodo neoclassico

Nel XVII secolo la letteratura vive un periodo di cambiamento. Dalla Francia arrivano nuove idee, si inizia a diffondere il pensiero dell'Illuminismo, che si rivela essere in netto contrasto con il Barocco e la sua ricercata complessità. Gli scrittori illuministi criticano la letteratura del Barocco ed si pongono obiettivi diversi dai loro predecessori. Il Barocco si era spinto fino all'esasperazione della forma ed i testi erano diventati talmente complicati da risultare incomprensibili. Gli illuministi sostengono che la letteratura ha un compito molto pratico: educare e insegnare. Per raggiungere questo scopo deve essere necessariamente una letteratura semplice, in modo da poter raggiungere il maggior numero possibile di persone.

L'Illuminismo in Spagna inizia con la salita al trono di Felipie V, della famiglia dei Borboni. L'ultimo re della casa degli Asburgo, Carlo II, (Lo Stregato), muore senza lasciare discendenti, e ha inizio la Guerra di Successione Spagnola tra l'Imperatore austriaco e la Francia. Il trattato di Utrech pone fine alla guerra e dà inizio alla dinastia dei Borboni, eleggendo come sovrano Felipe V.

Nonostante le continue guerre, alle quali partecipa per le sue aspirazioni al trono francese, Felipe V dà il via ad una profonda riforma della politica spagnola. Concentra il potere nelle mani del sovrano secondo il modello assolutista francese, elimina gli stati di Aragona e Catalogna e mantiene Navarra e Vascongadas.

Sarà però Carlo III che sarà considerato un vero esempio di sovrano illuminato. Già re di Napoli, Carlo III abdica appena Fernando IV muore senza lasciare discendenti e si trasferisce alla corte di Spagna. Durante il suo regno dà il via a una profonda riforma dello Stato che incontra una battuta di arresto solo con i cosiddetti motin de Esquilache. Queste rivolte prendono il nome da Squillace, un funzionario che il re aveva nominato come ministro delle riforme. La rivolta scoppia a seguito dell'introduzione del divieto di indossare dei particolari tipi di cappello, la “capa larga” ed il “chambergo” che servivano, tra le altre cose, a nascondere il viso. Il governo sosteneva che questo favoriva la delinquenza. A seguito delle rivolte il ministro Squillace si dimise ed il re fu costretto a rallentare il ritmo delle riforme.

La letteratura di questo periodo diventa lo strumento attraverso il quale si diffondono le idee dell'Illuminismo, chiaramente schierato a favore delle monarchie assolute. Il romanzo perde popolarità come genere letterario ed al suo posto si sviluppa il saggio, un genere divulgativo che risponde perfettamente alle due principali caratteristiche del periodo Illuminista: utilità e educazione. I massimi esponenti di questo genere in Spagna furono Feijoo e Jovellanos. Per quanto riguarda la prosa, torna in uso lo stile epistolare che ritroviamo in molte opere di questo periodo. Si tratta di lettere destinate a personaggi reali o fittizi. L'opera che rappresenta questo genere è Las cartas marruecas.

Sempre in questa epoca nascono i giornali, sui quali spesso vengono pubblicati i saggi. Il giornale si rivela essere uno strumento efficace per la diffusione delle idee, perché è economico, comodo da leggere e raggiunge un gran numero di persone. La popolazione sente il bisogno di essere informata e i governi stessi si rendono conto dell'importanza del giornalismo.

Per quanto riguarda la poesia, si ha la tendenza al ritorno ai modelli classici con l'introduzione di alcune innovazioni riguardanti la struttura metrica. Anche la poesia è finalizzata all'educazione dell'individuo e della società ed affronta temi quali la critica dei costumi, l'importanza dell'istruzione, il ruolo della donna o i piaceri della vita. Il genere della favola torna ad essere utilizzato visti i suoi scopi educativi: si tratta di componimenti che hanno come gli animali e che al loro interno hanno sempre un insegnamento morale.

Richiedi maggiori informazioni Prenota ora