Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cookie Richiedi maggiori informazioni

Home » Risorse per Imparare lo Spagnolo » Letteratura Spagnola » Storia » Il Siglo de Oro » Il Teatro del Siglo de Oro

Storia della letteratura spagnola

Il teatro del Siglo de Oro

Durante il Siglo de Oro il teatro si sviluppa sotto tutti i suoi aspetti, sia in termini di struttura che di linguaggio. Il teatro diventa la forma di intrattenimento preferita dal popolo. Vengono costruiti in questo periodo numerosi auditorium all'aperto, detti corrales e si riapre il dibattito sulla struttura del teatro secondo le tre unità principali:

I componimenti vengono chiamati comedia che significa opera teatrale, anche se non si tratta esclusivamente di opere comiche: una delle sue caratteristiche del teatro di questo periodo,è proprio la grande varietà di argomenti trattati. Vengono messe in scena opere con soggetti appartenenti alla storia, all'epica medievale, alle diverse tradizioni, alla religione ed alla vita di ogni giorno.

L'opera è strutturata in tre attie segue un modello ben preciso:

Spesso il primo atto inizia in media res, cioè in pieno svolgimento dell'azione. È una tecnica utilizzata per catturare l'attenzione dello spettatore già dal primo momento dell'opera.

Le pieces teatrali sono scritte in versie sono caratterizzate dalla polimetria, cioè dall'uso di diversi tipi di metrica. Si utilizzano versi di lunghezza differente a seconda dell'argomento trattato dall'opera. Il risultato fu un equilibrio perfetto tra la bellezza poetica della parola e la sua efficacia drammatica.

Nel teatro classico la tragedia e la commedia erano considerati due generi separati ed erano utilizzati per argomenti differenti: la tragedia narrava solo di eroi e dei, mentre la commedie trattavano invece temi popolari. Durante il Siglo de Oro tragedia e commedia si fusero in un unico genere. Il personaggio dell'eroe ha sempre alcune caratteristiche comiche che divertono il pubblico e che lo rendono più umano: il comico e il tragico convivono all'interno dello stesso personaggio.

In queste opere la figura del re acquisisce una importanza sempre maggiore. Si tratta di una strategia di propaganda degli Asburgo, che erano spesso i "finanziatori" degli autori. Il re viene presentato come il governante eletto da Dio, ed ha il compito di amministrare la giustizia tra gli uomini. Il re inizia ad accentrare tutto il potere nelle proprie mani, mettendo da parte la classe dei nobili e l'aristocrazia.

Uno dei temi più importanti affrontati nelle opere degli autori di questo periodo e del teatro di Lope de Vega è il tema dell'omaggio, strettamente legato al concetto di onore. Si tratta dell'onore verticale che è legato allo status sociale cui appartiene il personaggio dell'opera, ma l'onore è quello che si dovrebbe riconoscere a tutti gli esseri umani solo per il fatto di essere uomini, indipendentemente dalla classe sociale alla quale appartengono. Assieme al tema dell'onore entra in gioco anche il concetto di virtù, dignità umana e di purezza del sangue.

Richiedi maggiori informazioni Prenota ora