Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cookie Richiedi maggiori informazioni

Home » Risorse per Imparare lo Spagnolo » Alfabeto Spagnolo » La lettera P

La lettera P


PE. Consonante occlusiva bilabiale sorda

Origine della lettera:
Dalla P latina e dalla ro greca

Esempio dell'uso:
Plátanos

La P in spagnolo

La P è la diciassettesima lettera dell'alfabeto spagnolo, deriva dall'alfabeto latino che ha ripreso la lettera greca PI, a sua volta derivante da un geroglifico egizio. In spagnolo si chiama "PE".

In spagnolo la lettera P non presenta differenze di pronuncia rilevanti. Foneticamente la lettera "P" è una consonante occlusiva sorda ed ha lo stesso punto di articolazione della lettera "B", essendo bilabiale.

Nelle parole spagnole derivanti da lingue straniere quando il "suono P" si trova all'inizio di parola allora corrisponde alla "P" usata nella lingua originale. Per esempio "pala" dalla parola latina "pala", "paradigm" dalla parola greca "paradeigma", "patata" che deriva dall'americano, e "papaya", una parola di origine filippina.

La lettera "P" non si pronunciata quando fa parte dei nessi consonantici "PS" e "PN", vedi “psicólogo” and “pneumólogo”. La Reale Accademia della lingua spagnola consente di non pronunciare la "P" nelle parole che presentano il gruppo PN, ma nell'uso comune ciò avviene solo con le parole del gruppo "PS". Il nesso "PH" per rappresentare la lettera "F" non appare in spagnolo, così come nelle altre lingue romanze, ed è solo utilizzata nei nomi commerciali.

Richiedi maggiori informazioni Prenota ora