Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cookie Richiedi maggiori informazioni

Home » Risorse per Imparare lo Spagnolo » Alfabeto Spagnolo » La lettera Z

La lettera Z


CETA. Consonante fricativa interdentale sorda (in molte regioni della Spagna e America Latina se identifica con la S) Si usa davanti a A, O, U; davanti a E, I se usa C.

Origine della lettera:
Dalla Z romana

Esempio dell'uso:
Zapatillas

La Z in spagnolo

La lettera Z è la ventisettesima ed ultima lettera dell'alfabeto spagnolo. Si chiama "Zeda" o "Zeta". La lettera è arrivata nello spagnolo tramite l'alfabeto latino. Deriva da una lettera dell'alfabeto greco che a sua volta aveva origine da un geroglifico egizio.

Il suono della Z normalmente è quello che si trova in parola come "zafiro","pozo" e "feliz". È equivalente al suono della C prima della I, ma la Z conserva il suo suono originale davanti a tutte le vocali. Il suono della lettera Z si produce mettendo la lingua tra i denti, lasciano passare l'aria e generando un'affricazione senza però far vibrare le corde vocali. Questa pronuncia è tipicamente spagnola. In Andalusia, nelle Canarie e in buona parte dell'America Latina, viene pronunciata appoggiando la lingua piegata sul palato duro e ha una pronuncia simile alla S.

Richiedi maggiori informazioni Prenota ora